Norme APA

Il sistema autore-data per i riferimenti bibliografici consiste nell'uso del cognome dell'autore e della data di pubblicazione di un testo. Il riferimento completo verrà poi presentato nella Bibliografia finale. Questo sistema è particolarmente adatto ai lavori di tipo scientifico o alle rassegne bibliografiche. Riassumo le principali forme strutturali di una citazione APA (faccio riferimento alla IV edizione, integrata e adattata all'italiano).

I punti in cui si utilizzano le norme APA sono due:

Le note a piè di pagina svolgono generalmente due funzioni: 1) precisare qualcosa, 2) aggiungere riferimenti bibliografici. Vengono spesso usate per infarcire il testo di informazioni secondarie da leggere successivamente e a cui fare riferimento in caso si voglia ampliare il discorso.

In psicologia, si usano generalmente solo per fare delle precisazioni assolutamente inevitabili. Lo scopo della tesi (in psicologia) non è quello di dimostrare quanto sapete, ma la sua qualità. Perciò, poiché il testo deve scorrere logicamente e una nota, ne interrompe il flusso logico, se questa interruzione è fondamentale, è meglio trovare il modo di inserirla nel testo, se non lo è, è meglio evitarla.

Perciò le note si usano generalmente per dare informazioni sussidiarie che, pur essendo importanti, non si possono includere nel testo perché ne spezzerebbero il flusso. Non si dovrebbero usare le note per inserire indicazioni o riferimenti bibliografici.

Se volete, potete scaricare un file Word che contiene queste stesse informazioni.

  Pagina aggiornata: 16-11-2011
Data del server: 29-03-2020
  © 1997- 2020 Germano Rossi
e-mail:
 
  Home Page: https://www.germanorossi.it  

Sito compatibile con: Firefox, Chrome, Opera, Safari, Vivaldi